Le dritte del 15 febbraio 2018
Ambientate in Bulgaria e in Francia, le dritte di giovedì 15 febbraio sono dedicate all'Europa League e ci faranno compagnia dalle 19:00 a tarda sera. Ricordato che si tratta di gare d'andata dei sedicesimi di finale, andiamo al dunque.

Prima dritta.
Europa League (andata sedicesimi di finale, ore 19:00).
Ludogorets-Milan 2.

Argomenti.

1) Prestigio internazionale.
I campioni di Bulgaria rappresentano una bella realtà nel panorama calcistico europeo, ma il Milan è un gigante: i rossoneri vantano un prestigio internazionale che non può non meettere in soggezione.

2) Effetto Gattuso.
Dopo la staffetta Montella-Gattuso, il Milan ha cambiato ritmo: Ringhio ha trasmesso ai suoi ragazzi quella grinta che l'Aeroplanino (al secolo Vicenzo Montella) ha ritrovato solo in Spagna.

3) Condizione.
Reduce dal 4-0 rifilato alla SPAL, il Milan è in ottime condizioni: dal 27 dicembre in poi, Cutrone e compagni hanno collezionato 5 successi e 3 pareggi.

4) Trasferte all'estero.
Prima dell'ininfluente ko di Rijeka, il Milan all'estero aveva piazzato 3 vittorie e un pareggio e non aveva subito nemmeno un gol.

5) Tradizione "bulgara".
Il Milan vanta una buona tradizione (quasi "bulgara") con le squadre bulgare: 7-2-1.

6) Pausa agonistica.
Il Ludogorets non gioca una gara ufficiale dal 14 dicembre (sconfitta con il CSKA Sofia in Coppa di Bulgaria).

7) Assenze.
Dimitrov è alle prese con assenze di peso, a cominciare da quelle del bomber rumeno Claudiu Keșerü e del centrocampista brasiliano Natanael Pimienta.

Controindicazioni.
1) Infarcito di brasiliani, il Ludogorets ha buone qualità tecniche.
2) Potendo contare sul match di ritorno a San Siro, al Milan tutto sommato un pareggio con gol potrebbe bastare.

Quota.
La vittoria del Milan per Eurobet.it vale 2.10.

Seconda dritta.
Europa League (andata sedicesimi di finale, ore 21:05).
Lione-Villareal 1

Argomenti.

1) Voglia di riscatto.
Reduce dal ko interno con il Rennes, il Lione vuole riscattarsi imemdiatamente.

2) PSG, Monaco e Marsiglia.
In questa stagione il Lione davanti al pubblico amico il Lione ha messo ko le prime 3 della Ligue 1.

3) Ruolino interno in EL.
Nelle ultime 7 gare casalinghe di Europa League il Lione ha collezionato 6 vittorie (battendo - tra le altre - Roma, Besiktas e Ajax) e un pareggio (1-1 con l'Atalanta).

4) Qualità rossoblu.
Depay, Díaz, Traorè, Fekir (nella foto) e Cornet: l'attacco del Lione è di prima qualità.

5) Modello Feyenoord.
Il Lione vuole fare come il Feyenoord nel 2002: vincere la finale di Europa Lague davanti al pubblico amico.

6) Villareal in difficoltà.
Dopo una bella serie di vittorie, il Villareal si è inceppato: negli ultimi due incontri il submarino amarillo si è arreso a Betis e Alavés.

Argomento probabile.

Turnover spagnolo?
Nella fase a gironi Javi Calleja ha fatto più turnover di Bruno Génésio: continuerà così?

Controindicazioni.
1) Un Villareal in serata può mettere in difficoltà qualunque avversario.
3) Gli spagnoli non perdono all'estero da 7 gare: 3-4-0.

Quota.
Il successo del Lione per Betfair.it vale 2.05.